Enti del privato sociale

Home » Destinatari » Enti del privato sociale
Enti del privato sociale 2017-02-21T09:30:01+00:00

Progettazione sociale

Lo studio si rende disponibile attraverso i propri professionisti ad attivare, sostenere e promuovere condizioni e dispositivi dentro i quali più soggetti interessati (operatori del pubblico e del privato sociale , cittadini, volontari, …) possano attivare processi di conoscenza reciproca, di confronto e scambio, finalizzato all’individuazione di un problema, alla sua trattazione ed alla definizione di azioni mirate al prendersene carico.

Nello specifico, si propongono approcci volti a:

  • Attivare processi e dispositivi di progettazione partecipata;
  • Attivare esperienze di progettazione dialogica;
  • Sviluppare esperienze di welfare di comunità;
  • Accompagnare l’attivazione di esperienze di rete che coinvolgano più attori locali;
  • Attivare processi partecipativi nella messa a fuoco e definizione di un problema e nella definizione di azioni mirate al prendersene carico;
  • Accedere a bandi di finanziamento (nazionali ed europei) per finanziare un’idea progettuale;

Consulenza organizzativa

Lo studio si rende disponibile attraverso i propri professionisti a entrare in relazione con le organizzazioni, avvicinandosi ad esse per conoscerle e favorire condizioni possibili dove riattivare alleanza sul compito, riaprire dimensioni conoscitive sul proprio funzionamento interno, individuare i problemi presenti e capire come potersene occupare insieme promuovendo cambiamenti.

Nello specifico, si propongono approcci consulenziali volti a costruire:

  • Analisi organizzativa;
  • Riprogettazioni di modelli organizzativi;
  • Attivazione di esperienze di progettazione dialogica partecipata;
  • Percorsi formativi mirati ai bisogni e all’acquisizione di nuove competenze;
  • Modelli di coordinamento e di gestione di gruppi di lavoro;
  • Modelli di governance interna.

Formazione

Lo studio si rende disponibile ad affiancare l’organizzazione nel co-progettare esperienze formative mirate alle necessità dell’organizzazione e centrate su tematiche di interesse specifico avvalendosi di proprie competenze interne ed esterne. Ai percorsi formativi co-progettati offre pacchetti formativi già consolidati e centrati su tematiche di interesse trasversale:

  • Il gruppo e le dinamiche gruppali;
  • Cura e Compito educativo;
  • I processi di coordinamento;
  • La progettazione sociale – esperienza dialogica di apprendimento;
  • La metodologia del lavoro di rete;
  • La valutazione dialogica;
  • Il lavoro in equipe;
  • Welfare e sviluppo di comunità.